Studi - fascicolo 2022/III
GIUSEPPE BERGONZINI
02-12-2022

Statuti regionali, disposizioni programmatiche e di principio, diritti costituzionali: brevi spunti

DANIELA TARANTINO
29-11-2022

Il “crudele contagio”.  Chiesa e Stato dalla spagnola alla Covid-19 fra regole dell’emergenza e devozione popolare 

FIAMMETTA SALMONI
25-11-2022

Il parere della Corte dei conti tedesca sullo Scudo per l’emergenza energetica. Fondi speciali e contabilità extra bilancio: come la Germania elude legalmente le regole del Patto di stabilità e crescita

ANTONIO RUGGERI
14-11-2022

Teoria delle fonti versus teoria dei diritti fondamentali? (Oscillazioni e aporie di una ricostruzione ordinamentale internamente sfilacciata)

AGATINO CARIOLA
09-11-2022

Il tempo del processo tra giudici a quibus e Corte costituzionale: una proposta

ALESSANDRA CAMAIANI
02-11-2022

Il valzer fabiano della Corte costituzionale in assenza delle rime obbligate. Illegittimo il tetto alle indennità per licenziamento non conforme alla legge, ma tocca (ancora!) al legislatore

LAURA LORELLO
25-10-2022

La Corte definisce un altro tassello per l’effettività del principio delle pari opportunità. La sentenza n. 62 del 2022

MARIA AGOSTINA CABIDDU
21-10-2022

Autonomia e indipendenza della magistratura

GIOVANNI TARLI BARBIERI
15-10-2022

I nodi irrisolti della legislazione elettorale di contorno alla prova delle elezioni del 25 settembre: appunti per la XIX legislatura

ANDREA LOLLO
12-10-2022

Riflessioni critiche a margine del secondo rinvio della Corte costituzionale sull’ergastolo “ostativo”

ARMANDO LAMBERTI
07-10-2022

Il diritto all’istruzione delle persone con disabilità: prospettive di tutela multilevel

MARIA CRISTINA CARBONE
05-10-2022

Famiglia e nuovi rapporti di parentela: la Corte costituzionale traccia il sentiero per il riconoscimento giudico della “familiarità sociale”

ANTONIO RUGGERI
03-10-2022

In tema di paradossi della Costituzione e della giustizia costituzionale (prime notazioni)

PAOLO BONINI
19-09-2022

La questione dell’evoluzione della funzione giurisdizionale (alcune riflessioni sull’eccesso di potere giurisdizionale)

CARMINE GUERRA
09-09-2022

Patrocinio a spese dello Stato e mediazione obbligatoria (considerazioni a margine della sentenza n. 10/2022 della Corte costituzionale)

LUCA BARTOLUCCI
06-09-2022

  La disciplina del “doppio cognome” dopo la sentenza n. 131 del 2022: la prolungata inerzia del legislatore e un nuovo capitolo dei suoi rapporti con la Corte

ANDREA LOLLO
05-09-2022

Libertà di manifestazione del pensiero e uso dei social da parte dei magistrati  (a proposito di una recente delibera del Consiglio di Presidenza della Giustizia Amministrativa)

GIORGIO CATALDO
05-09-2022

Lo Stato, interventista ma non troppo, di fronte all’emergenza energetica e alle opportunità offerte dagli artt. 41 e 43 Cost.: il caso degli idrocarburi

GIORGIA NICOLO´
02-09-2022

 Riflessioni sul principio di proporzionalità nella vita della sanzione penale

LORENZO SOTTILE
01-09-2022

L’intervento manipolativo della Corte costituzionale nel quadro della conformazione costituzionale del diritto di difesa nell’esecuzione penale (riflessioni a margine della sentenza n. 18 del 2022)

Studi - fascicolo 2022/II
MICHELE FRANCAVIGLIA
29-07-2022

Sulle traiettorie divergenti della Corte costituzionale e del Presidente della Repubblica sulla decretazione d’urgenza. Un tentativo di analisi sinottica a margine di Corte cost., sent. n. 8 del 2022

MARCO LADU
25-07-2022

Le più recenti esternazioni del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il problematico andamento del sistema di governo italiano

DAMIANO FLORENZANO
25-07-2022

La disciplina dell’assegnazione delle concessioni di grande derivazione idroelettrica: una competenza legislativa primaria “sui generis” delle Province Autonome. La definizione può attendere, nel mentre si applicano i limiti comunque desumibili dalla legislazione statale vigente

ANTONIO IGNAZIO ARENA
28-06-2022

La questione di fiducia nella formazione delle leggi ordinarie: quali limiti costituzionali?

UGO ADAMO
28-06-2022

È (resterà) due senza tre?  Sull’“incostituzionalità prospettata”: criticità ulteriori di una tecnica decisoria già di per sé problematica

STEFANIA MABELLINI
24-06-2022

Il “radicamento territoriale”: chiave d’accesso e unità di misura dei diritti sociali?

ALESSANDRO ROSARIO RIZZA
24-06-2022

Sul potere dimezzato del Gestore dei Servizi Energetici: brevi riflessioni sui profili critici della legge di sanatoria

ARMANDO LAMBERTI
20-06-2022

Libertà di informazione e democrazia ai tempi della società digitale: problemi e prospettive

ELENA SAMMACCICCIO
18-06-2022

La Corte e il processo telematico: valutazioni e prospettive dopo la pandemia

GIORGIA NICOLO´
18-06-2022

La pena pecuniaria come sanzione sostitutiva di pene detentive brevi: riflessioni a margine della sentenza della Corte costituzionale n. 28 del 2022, in attesa della riforma Cartabia

QUIRINO CAMERLENGO
15-06-2022

Valori e identità: per un rinnovato umanesimo costituzionale

MARIA ASSUNTA ICOLARI
07-06-2022

I criteri giuridici della tassazione ambientale e il bisogno di un nuovo modello per favorire l’integrazione europea e il regionalismo

OMAR CARAMASCHI
03-06-2022

Diritto alla vita e diritto all’autodeterminazione: un diverso bilanciamento è possibile? (a margine di Corte cost., sent. n. 50/2022)

MARINA ROMA
03-06-2022

La Corte costituzionale su reddito di cittadinanza e reddito di inclusione. Bisogni primari degli individui e limite delle risorse disponibili

MARCO MARAZZINI
31-05-2022

Emergenza politica e custodia della Costituzione. Il contributo di Kelsen e Schmitt nel contesto del processo Prussia contro Reich del 1932

LUCA BARTOLUCCI
24-05-2022

Riforma dei regolamenti parlamentari e Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

ALESSANDRA CAMAIANI
20-05-2022

“Il fine non giustifica i mezzi”: la Corte costituzionale frena gli entusiasmi referendari sul fine vita, ma salva l’ordinamento da un grave vuoto sanzionatorio

STEFANO ROVELLI
12-05-2022

Azionabilità del diritto al giudice naturale, rule of law e dignità dell’ordine giudiziario

ANTONIO RUGGERI
12-05-2022

I principi fondamentali dell’ordinamento costituzionale tra interpretazioni storicamente orientate e revisioni a finalità espansiva

FEDERICO GIRELLI
09-05-2022

L’“ordinanza Cappato” e il fattore tempo nella giustizia costituzionale

FRANCESCO TORRE
09-05-2022

L’assegno per il nucleo familiare sfugge dalla morsa della doppia pregiudizialità: occasione mancata o balzo in avanti per il dialogo tra Roma e Lussemburgo? (prime riflessioni a margine della sent. n. 67/2022) 

AURORA VESTO
09-05-2022

Capacità di autodeterminazione, disagio psichico e rilevanza giuridica dei trattamenti sanitari

ALESSIA-OTTAVIA COZZI
07-05-2022

Per un elogio del primato, con uno sguardo lontano. Note a Corte cost. n. 67 del 2022

MARGHERITA CORVASCE
04-05-2022

L’intervento del Presidente del Consiglio dei ministri nel giudizio di legittimità costituzionale in via incidentale: spunti ricostruttivi alla luce della recente prassi giurisprudenziale

SIMONE FREGA
04-05-2022

L’accordo di “donazione futura” dell’aspirante candidato con il partito per le elezioni politiche e la successiva richiesta di detrazione fiscale per l’erogazione effettuata (alcuni spunti di riflessione sulla sentenza n. 207 del 2021)

FRANCESCA MAURI
03-05-2022

La Corte costituzionale tra questione di genere, discrezionalità del legislatore ed esigenza di preservare l’armonia del sistema (a margine della sentenza 1/22 della Corte costituzionale)

FRANCESCO ALBERTO SANTULLI
02-05-2022

«Quando il mio ultimo giorno verrà»: brevi riflessioni a margine di Corte cost. n. 50/2022 in materia di omicidio del consenziente.

Cerca in tutta la RIVISTA
News
02-12-2022

Nella sent. n. 243 del 2022, la Corte perviene ad importanti conclusioni in ordine alla piena garanzia del diritto di difesa, dovendo valere anche e a maggior ragione per il rito direttissimo, segnato da un rapido avvicendamento delle fasi processuali,  il carattere effettivo della scelta sui riti alternativi per come assicurato dal riconoscimento di condizioni, materiali e temporali, che consentano all’imputato un’adeguata ponderazione della propria strategia processuale.

02-12-2022

Ribadito che una differenza di trattamento sanzionatorio tra reati militari e corrispondenti reati comuni viola l’art. 3 Cost. allorché essa non appaia sorretta da alcuna giustificazione in ragione della oggettiva diversità degli interessi tutelati dalle disposizioni, comuni e militari, che vengono di volta in volta a raffronto, ovvero del particolare rapporto che lega il soggetto agente al bene tutelato, la Corte, con la sent. n. 244 del 2022, estende al reato di sabotaggio di opere militari la possibilità di attenuazione della pena prevista dall’art. 171, numero 2), cod. pen. mil. pace.

02-12-2022

L´ultimo deposito della Corte costituzionale  del 2 dicembre  2022  (decc. da n. 243 a n. 244)

01-12-2022

Con la sent. n. 241 del 2022, la Corte ritorna sulla fisionomia del nesso funzionale (ossia la relazione tra  le dichiarazioni rese extra moenia da un parlamentare e l’espletamento delle sue funzioni) con dovizia di casistica.

01-12-2022

Nella sent. n. 242 del 2022, la Corte, in particolare, rammenta che l´assoggettamento ai vincoli dei piani di rientro dal disavanzo sanitario impedisce alle Regioni la possibilità di incrementare la spesa sanitaria per motivi non inerenti alla garanzia delle prestazioni essenziali e per spese, dunque, non obbligatorie, costituendo  i predetti vincoli espressione di un principio fondamentale di coordinamento della finanza pubblica.

28-11-2022

Con la sentenza n. 237 del 2022, la Corte, nel ricordare che il regolamento parlamentare (anche di rango minore) è espressamente previsto dall’art. 64 come atto normativo dotato di una sfera di competenza riservata e distinta rispetto a quella della legge ordinaria, «nella quale, pertanto, neppure questa è abilitata ad intervenire», avverte, però, come un´eventuale opzione per la fonte legislativa, del resto costituzionalmente operata con riguardo all´indennità, anche per la disciplina degli emolumenti dovuti alla fine del mandato elettivo garantirebbe in più la scrutinabilità dell’atto normativo davanti a questa Corte e assicurerebbe un’auspicabile omogeneità della disciplina concernente lo status di parlamentare.

24-11-2022

Con la sent. n. 234 del 2022, la Corte sottolinea come, all’interno della disciplina della pensione anticipata, cosiddetta “quota 100”, la percezione da parte del pensionato di redditi da lavoro, qualunque ne sia l’entità, costituirebbe elemento fattuale che contraddice il presupposto richiesto dal legislatore per usufruire del corrispondente favorevole trattamento pensionistico anticipato, mettendo altresì a rischio l’obiettivo occupazionale perseguito.

22-11-2022

A tenore della sent. n. 233 del 2022, un rimborso del prestito statale da parte della Regione Sicilia, avendo quale causa la mera (e neutrale) restituzione delle somme prestate e, dunque, rispondendo ad una pura logica finanziaria, è del tutto estraneo al vincolo di destinazione riferito alle spese sanitarie. Del resto, ai sensi dell’art. 20 del d.lgs. n. 118 del 2011, la cui finalità è quella dell´armonizzazione contabile,  è precluso destinare risorse correnti, specificamente allocate in bilancio per il finanziamento dei LEA, a spese, pur sempre di natura sanitaria, ma diverse da quelle quantificate per la copertura di questi ultimi.

16-11-2022

Pubblicata la legge costituzionale 7 novembre 2022, n. 2, Modifica all´articolo 119 della Costituzione, concernente il riconoscimento delle peculiarità delle Isole e il superamento degli svantaggi derivanti dall´insularità: entrerà in vigore il 30 novembre 2022.

15-11-2022

Con la sent. n. 230 del 2022, la Corte esprime la convinzione che, col calibrare la regola della restituzione degli atti al pubblico ministero, con il suo carico di allungamento dei tempi processuali, sulla sola ipotesi del fatto «diverso», in cui la definizione del giudizio con una sentenza assolutoria determinerebbe la totale impunità di chi sia risultato autore di un fatto di reato, lasciando fuori l´ipotesi in cui l’errore del pubblico ministero si ripercuota soltanto sulla misura della pena da infliggere a un imputato comunque condannato per il fatto di reato risultato provato in sede processuale, il legislatore abbia privilegiato la tutela della ragionevole durata del processo e della posizione di terzietà e imparzialità del giudice.

I numeri precedenti
La Collana della Rivista
Seguici sui social
United kingdom Spain Saudi arabia Russia Portugal Germany France China

CONSULTA ONLINE


RIVISTA DI DIRITTO E GIUSTIZIA COSTITUZIONALE

Dottrina, Corti costituzionali e sovranazionali, Attualità giuridiche

ConsultaOnLine.it